Divisa a metà tra scienza e creatività

Archivio per luglio, 2009

Centrino Elises 991040

 

Ecco la mia ultima creazione in fatto di centrini. Lo schema è della Elises n° 991040, ma ho modificato i colori. Ho impiegato 15 ore e mezzo.

Che ne pensate?

Annunci

Collana e braccialetti

 

A fine giugno mi è venuta a trovare la mia nipotina… le ho fatto un regalo speciale:

 

 

Questo qui sotto, invece è un braccialetto che avevo creato per il concorso estate, ma alla fine l’ho ritirato ed ho inviato il centrino che ho pubblicato di recente. La parte centrale è stata tessuta con l’apposito telaio. Ho creato tutto con la mia fantasia senza seguire un modello.

CENTRINO PER IL CONCORSO ESTATE 2009

 
Ecco il centrino che ho fatto partecipare al concorso estate 2009 organizzato dal sito specifico Centrini di perline & Co  per centrini di perline.
 

 
Purtroppo non sono riuscita neanche a passare il primo turno, ma la soddisfazione è stata tanta considerando che ho iniziato questa tecnica solo dai primi di maggio ed ho avuto meno di due settimane per partecipare (visto che mi sono iscritta al forum da poco). Parte dello schema è di mia invenzione, misura 12,5 cm.
 

NO all’abbandono!!!!

SI RICOMINCIA…..UN ALTRO ANNO…..NUOVE STORIE……

 

ag: In vacanza insieme –

 

SE MI ABBANDONI, SEI UNA BESTIA!

Non condannare a morte il tuo gatto o il tuo cane, abbandonandolo …. puoi portarlo con te.

In Italia sempre più strutture accolgono gli amici a 4 zampe. Dedica mezz’ora del tuo tempo alla ricerca di queste strutture su internet …. ma se la mezz’ora non la trovi o sei pigro, ho cercato qualcosa io per te; guarda un po’ i link qui sotto:

http://www.dogwelcome.it/

http://www.hotelsolitude.it/   la dolce Cinzia ama gli animali e da lei sono i benvenuti,
ve la consiglio, per loro e per voi!

http://www.qualazampa.it/dirSub.asp?catid=9&subid=11

http://www.cyberdogsmagazine.com/vacanze-EMILIAROMAGNA.htm

http://veruccia.blogspot.com/2007/07/in-vacanza-con-cane-e-gatto.html

http://www.lacuccia.net/vacanze/vacanze_hotel.php

http://www.corriere.it/viaggi/viaggi_tendenze/tendenze/2005/07_Luglio/05/tendenze_cani_vacanza.shtml#k2p

http://www.trentino.to/belvedere

 

    

 

 

   

 

   

Le ferie e gli animali abbandonati

Le stime della LAV parlano di circa 140.000 animali abbandonati ogni anno. Anche se la cifra non riguarda solo il periodo estivo, con l’arrivo delle ferie assisteremo al sistematico abbandono di gatti, cani, e altri animali domestici sulle strade, nei boschi.

Ricordiamo che abbandonare un animale è un reato, che prevede l’arresto fino a un anno o l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro (art. 727 Cp).

Ricordiamo inoltre che esistono soluzioni alternative all’abbandono, esistono canili e gattili, pensioni per gli animali, e che l’abbandono per molti animali significa sofferenza e morte. E che non sempre partire per le ferie significa non poter portare con noi il nostro animaletto. Sia per i cani che per i gatti esistono campeggi, alberghi e altre strutture che permettono la presenza di animali, e che a volte mettono a disposizione anche attrezzature e spazi per alloggiare i nostri

 

                 Non abbandonarmi                     

Guardami negli occhi, sono l’amico tuo migliore
e non ti ho mai chiesto più di quel che mi puoi dare,
guardami negli occhi quando ti siedo accanto
e non so nemmeno se sei un re, un barbone oppure un santo…….
e non c’è bastonata che io non ti perdoni,
ma guardami negli occhi quando m’abbandoni

GIORGIO  PANARIELLO

                                                                  

 
Se puoi cominciare la giornata senza caffeina,
Se puoi andare avanti senza pillole stimolanti,
Se riesci ad essere festoso ignorando dolori e sofferenze,
Se eviti di lamentarti, annoiando la gente con i tuoi problemi,
Se puoi mangiare lo stesso cibo ogni giorno ed esserne grato,
Se riesci a capire quando le persone che ami sono troppo occupate
per darti retta,
Se passi sopra al fatto che chi ami ti dà erroneamente la colpa se
qualcosa va storto,
Se accetti critiche e rimproveri senza risentirti,
Se ignori la cattiva educazione di un amico ed eviti di correggerlo,
Se tratti i ricchi come i poveri,
Se affronti il mondo senza bugie o inganni,
Se sai vincere la tensione senza l’aiuto di un medico,
Se sei capace di rilassarti senza uso di liquori,
Se riesci a dormire senza l’aiuto di farmaci,
Se puoi affermare in tutta onestà che, al fondo del tuo cuore,
sei privo di qualsiasi pregiudizio su religione, colore, credo politico,

Allora, sei buono, QUASI quanto il tuo cane!

  

                                   Non mi abbandonare

                       

                            

                         

Finche’ un animale sara’ abbandonato,
nessuno sfuggira’ alla solitudine.
Finche’ un animale sara’ oltraggiato,
nessuno sara’ al riparo dalla violenza.
Finche’ un animale sara’ recluso,
nessun uomo sara’ libero.

                                                               

caro uomo..

        

……..In questa pagina ci è stato fatto un grande dono, quello di poterti scrivere almeno per una volta. Non sarà facile per chi come noi parla solo col linguaggio dei sentimenti, ma proveremo a sfruttare questa opportunità, cercando di venirti incontro ancora una volta affinchè tu possa almeno ascoltarci.

Rispetta la nostra vita: noi siamo simili a te, perchè abbiamo uno spirito e siamo vivi. Sappiamo soffrire conosciamo la disperazione e l’indifferenza.
Non ti chiediamo di dedicare tutto il tuo tempo a noi, non occorre, il tuo sguardo e le tue parole, una carezza ogni tanto e ci farai gli esseri più felici del mondo.
Rispetta il nostro modo d’essere, non maltrattarci, non deriderci, anche noi abbiamo sentimenti e la tua crudeltà ci ferisce.
Non abbandonarci dopo anni di vita insieme, conosciamo lo smarrimento, la paura e il dolore.
Ascoltaci, perchè anche noi sappiamo parlare, ma il nostro è il linguaggio del cuore, del sentimento e della sensibilità.
Per capire i nostri pensieri devi usare l’anima, per risponderci solo il tuo amore.
Non occorre molto per farci felici, in cambio avrai la nostra vita, la nostra fedeltà e la nostra amicizia.

Uomo, noi siamo gli animali, i tuoi fratelli più piccoli: dovresti avere cura di noi, proteggerci ed invece la tua mano troppo spesso si alza solo per colpirci ed ogni volta la tua crudeltà è sempre più grande.

Non ucciderci, non usarci come cibo o come vestiario, non speriementare su di noi inutili torture, non abbandonarci, non cacciarci, non usarci nelle tue feste popolari, non chiuderci in gabbie per il gusto della tua curiosità,  non ifliggere inutili sofferenze. Non tramutare la nostra esistenza in una tortura continua. Siamo il tuo prossimo come tutto ciò che vive  e come te vogliamo solo rispetto e amore.

Chissà caro Uomo se avrai capito questo messsaggio: fra poco noi torneremo nel nostro silenzio fatto di pensieri e sensazioni. Ricorda queste parole ogni volta che i tuoi occhi si poseranno su uno di noi, non dimenticare che la vita è vita in ogni sua forma e come tale va amata.

LETTERA AD UN VIGLIACCO

Come ti senti ?
Non ci pensi piu’?
Non ti domandi che fine possa avere fatto?
Non puoi essere riuscito ad abbandonarlo cosi’, senza un pensiero, senza un rimorso.
Non puoi avere dimenticato.

Che ti ha fatto per meritarsi un simile destino?
C’era quando lo cercavi, non si e’ mai ribellato alle tue percosse,
accettava le tue ire perche’ ti amava

Siete stati insieme solo un po’ di tempo.
Per te la faccenda stava diventando troppo ingombrante.
Dovevi pensarci prima.
Lui e’ cresciuto.
Tu volevi andare in vacanza.
Tu volevi la tua liberta’.

Qualsiasi cosa sia cambiata, qualsiasi cosa tu abbia pensato, qualsiasi motivo tu abbia potuto avere non bastera’ mai.
Ma come hai fatto?
Semplice. Rapido. Un gesto veloce. Come se niente fosse.
Lo hai fatto salire come al solito. Per precauzione pero’ hai cambiato strada, sei andato piu’ lontano, per essere sicuro che lui non sarebbe riuscito a tornare a casa.
Lo hai forse legato a un palo?
O lo hai buttato dall’auto ancora in corsa? Lo hai portato al canile?

E una volta tornato a casa avrai fatto finta di averlo perso.
Avrai finto di essere dispiaciuto.
Se si e’ salvato Lui certo non dira’ nulla.
Comunque nessuno ti fara’ mai quello che tu hai fatto a lui.
La situazione  avrebbe potuto essere perlomeno imbarazzante….
sai no…. spiegare…. e poi lo sai come li chiamano quelli come te…. lo sai vero?…. te lo ricordi….
Forse pero’ dentro di te, da qualche parte, ogni tanto, ci pensi.
Pensi alla carezza, l’ultima carezza che gli hai dato con finta indifferenza, sapendo che non lo avresti mai piu’ toccato.
Oppure risenti le sue urla di dolore e di disperazione che ti sono rimaste nelle orecchie quando lo hai buttato dall’auto, magari dopo avergli spezzato le zampe.
E non puoi sfuggire perche’ lo  rivedi sempre. Lo rivedi in tutti i cani che incroci. Nello sguardo degli altri cani. Loro ti guardano e sentono quello che c’e’ dentro di te.
Non hai scampo, non troverai mai una giustificazione, non esiste una scusa abbastanza buona.

Quindi, non avrai perdono. Ricorda….non avrai MAI perdono!

 

(Attendo l’alba con pazienza, forse solo la morte mi abbraccerà con tenerezza)

Gli animali fanno bene alla famiglia, ai grandi e ai piccini: suscitano sorrisi, risate, tengono compagnia e guariscono la depressione.
Che i cristiani debbano amare gli animali, si sa almeno dai tempi di San Francesco , che parlava alle tortorelle, convertiva il lupo di Gubbio e insegnava che "Animale" del resto deriva da "anima" cioè significa un essere che ha vita e che è animato. Sono animali le bestie, è animale l’uomo. Tutti siamo animali.

10 PREGHIERE DEL CANE ALL’UOMO

1. La mia vita non è lunga. Ogni separazione da te per me significa sofferenza. Pensaci prima di adottarmi.
2. Lasciami il tempo di capire cosa desideri da me.
3. Riponi in me la tua fiducia, perché io vivo di questo.
4. Non essere in collera a lungo con me e non rinchiudermi per castigarmi! Tu hai il tuo lavoro, il tuo divertimento e la tua gioia: io, invece, ho solo te.
5. Parla qualche volta con me. Mi piace sentirti.
6. Sappi che qualsiasi sia il modo in cui vengo trattato non lo dimentico mai.
7. Pensa, prima di picchiarmi, forse basta una carezza.
8. Prima di giudicarmi cocciuto, pigro o svogliato nel svolgere le mie mansioni pensa: forse mi hai mal nutrito, o forse mi hai lasciato troppo a lungo al sole o più semplicemente il mio cuore si sta consumando
9. Abbi un occhio di riguardo per me quando sarò vecchio, perché anche tu un giorno lo sarai.
10. Qualsiasi passo difficile fallo con me. Non dire mai:"Questo non voglio vedere" o " Fatelo in mia assenza". Tutto è più facile per me con te vicino.

 


FATE COPIA/INCOLLA E FACCIAMOLO GIRARE, METTETELO NEI VOSTRI BLOG, PIù PERSONE LO LEGGONO E MEGLIO E’ !  … LORO HANNO BISOGNO DI NOI !

 

Ho visto questi sguardi di persona quando facevo la volontaria al canile della lega nazionale per la difesa del cane (sezione di Camerino – Macerata). Conosco bene il loro dolore, la loro sofferenza, che è diventata pure la mia.

Ora non posso più aiutarli di persona a causa della mia invalidità, ma farò tutto il possibile per loro grazie all’uso del pc…dammi una mano tu che leggi, a nome loro te lo chiedo per favore!

PREMIO SORRISO

 

Questo premio mi è stato donato da

SABRINA

 

Ti ringrazio con tutto il cuore sei una cara amica.